La Sesta Malattia (“febbre dei 3 giorni” o “exanthema subitum”)

Pediatria di Libera Scelta

La sesta malattia è una affezione piuttosto comune tra i 6 mesi e i 2 anni di età. E’ causata dall’Herpes Virus 6, ma quadri clinici simili possono essere provocati da altri virus della famiglia degli Herpes (il 7, l’8), e ciò spiega come mai la malattia si possa ripetere almeno altre 2 volte.

Il virus negli adulti non è evidente e può dar luogo a forme simil influenzali. Clinicamente la malattia è caratterizzata da 72 ore di febbre senza sintomi specifici.

Può esser presente un arrossamento delle membrane timpaniche, del faringe, una lieve rinite ma… tutto sommato il bimbo sta bene, a parte una certa inappetenza che può durare anche per un paio di settimane, ma soprattutto evidente nei giorni immediatamente successivi alla comparsa dell’esantema.

Al termine del periodo di febbre alta (che può variare da 48 a 120 ore) si ha una brusca e definitiva defervescenza: di lì a poco si avrà la comparsa di una eruzione maculo-papulare (lievemente rilevata, dunque) su tutto il corpo IN ASSENZA DI FEBBRE, a partire dal tronco. L’eruzione cutanea, però, può anche mancare e allora la malattia diventa non più differenziabile da altre virosi aspecifiche.

La malattia è benigna e solo eccezionalmente dà luogo a complicanze, mentre possono essere non rare durante il decorso della malattia, le crisi convulsive febbrili. Queste dovute sia alle temperature corporee elevate raggiunte sia per una particolare predisposizione indotta dal herpes virus 6. L’incubazione è di 8-10 giorni. La sesta malattia è particolarmente contagiosa e si diffonde attraverso le gocce di liquido provenienti dal naso e dalla gola delle persone infette. Queste gocce sono espulse quando la persona infetta parla, ride, starnutisce o tossisce. Spesso è causa di contagio il soggetto che, pur avendo contratto la malattia, ancora non ne manifesta i sintomi.

Di norma il soggetto malato non si considera non più contagioso a partire da 1 giorno dopo la scomparsa della febbre.

Al momento non si è a conoscenza di modi per prevenire la diffusione della sesta malattia. Spesso negli asili nido si verificano delle piccole epidemie.

La Sesta Malattia non necessita di terapia specifica (essendo una forma virale non serve l’antibiotico), se non degli antipiretici durante la fase febbrile. Nulla si deve dare durante la fase dell’eruzione cutanea, poichè difficilmente è pruriginoso e comunque ha una risoluzione spontanea.