Quali sono i reali rischi da vaccinazione?

Pediatria di Libera Scelta

I vaccini sono tra i farmaci più sicuri che abbiamo a disposizione. Questa potrebbe sembrare una frase fatta, che i medici pronunciano per rassicurare i genitori.

In realtà essa esprime una conclusione che si basa sui seguenti dati:

  • i vaccini sono prodotti con tecnologie che ne permettono un’ottimale purificazione;
  • prima di essere messi in commercio, vengono sottoposti a numerosi studi e ricerche per evidenziarne l’efficacia e la massima sicurezza (nessuno dimentica che si tratta di farmaci molto particolari, che vengono somministrati a milioni di bambini sani); 
  •  gli esami per i vaccini non finiscono mai: anche dopo la loro commercializzazione viene studiata la loro sicurezza e il loro impatto sulla popolazione.

Continua a leggere…


Ho scelto di curare mio figlio con l’omeopatia: perché dovrei sottoporlo alle vaccinazioni?

Pediatria di Libera Scelta

Le medicine alternative, inclusa l’omeopatia, non sono incompatibili con la medicina cosiddetta “convenzionale”. L’Associazione Britannica di Omeopatia (British Homeopathic Association) e la Facoltà di Omeopatia (Faculty of Homoeopathy), con sede a Londra, sono due autorevoli istituzioni, collegate tra loro, che riuniscono i cultori di questa materia, oltre ad occuparsi di formazione e attività scientifiche in campo omeopatico. Nel sito internet della British Homoeopathic Association (Associazione Omeopatica Britannica) è riportata la posizione ufficiale dell’Associazione. Il documento è stato redatto da esperti della Facoltà di Omeopatia.

Continua a leggere…


Per far scomparire una malattia non è sufficiente il miglioramento delle condizioni igienico­sanitarie di una popolazione?

Pediatria di Libera Scelta

Alcuni pensano che le attuali elevate condizioni di nutrizione e di igiene della nostra popolazione, di per sé costituiscano un ostacolo alla diffusione delle malattie infettive o al manifestarsi delle complicazioni che a queste malattie possono far seguito. C’è chi ritiene che la scomparsa di malattie come la poliomielite o la difterite nei Paesi sviluppati non sia dovuta alla vaccinazione, ma alle migliorate condizioni di vita. Se questa spiegazione fosse corretta, la diminuzione dei casi di una malattia infettiva si verificherebbe gradualmente, senza bruschi cambiamenti. Se però andiamo a vedere che cosa è accaduto in Italia con la poliomielite, ci accorgiamo che non è così. L’inizio della vaccinazione estesa a tutti i bambini risale alla primavera del 1964 (Assael 1995). Nel 1963 i casi di poliomielite erano stati 2.830; nel 1964 erano già scesi a 842; nel 1965 erano 254; nel 1966 erano 148 e così via sino ad arrivare a 0 casi a partire dagli anni 80. Come avrebbe potuto il miglioramento delle condizioni di vita ridurre di 10 volte in soli 2 anni il numero dei casi di polio?

Continua a leggere…


Perché alcune Regioni italiane hanno iniziato un cammino di superamento dell’obbligo di vaccinazione? Per quale motivo si ritiene che non sia più necessaria l’obbligatorietà?

Pediatria di Libera Scelta

In virtù dell’autonomia conferita dalla Costituzione alle Regioni, il Piemonte (2006), il Veneto (2008) e altre realtà locali hanno iniziato un percorso che tende all’eliminazione dell’obbligo vaccinale. Il Piemonte ha semplicemente sospeso l’attivazione delle procedure in caso di rifiuto delle vaccinazioni (sanzioni, segnalazione al Tribunale per i Minori), il Veneto ha sospeso in toto gli effetti delle leggi che prevedono l’obbligatorietà per alcune vaccinazioni. E’ auspicabile che questo cammino prosegua: è nostra convinzione che sia opportuno giungere all’abolizione dell’obbligo vaccinale in nome della libertà di scelta garantita dall’art. 32 della Costituzione e dalla Convenzione di Oviedo del 1997 (Convenzione per la protezione dei diritti dell’uomo e la dignità dell’essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina).

Continua a leggere…


Più della metà dei bambini assume farmaci.

Pediatria di Libera Scelta

Il 58% dei bambini italiani assume un farmaco almeno una volta l’anno e la percentuale sale al 76% al Sud, al nord ci si ferma al 46%. Il dato è stato discusso durante il 68esimo congresso nazionale della Società di pediatria, Sip. Il risultato esce dal rapporto ‘Arno bambini’ realizzato dal Consorzio interuniversitario di Bologna. I bambini che prendono più farmaci non hanno ancora compiuto un anno d’età. Quasi sette bambini su dieci sotto l’anno di età hanno assunto antibiotici e più di 4 su dieci un antiasmatico.

Continua a leggere…


Pediatri e generalisti in armonia

Pediatria di Libera Scelta

Altro che togliere al pediatra i bambini sopra i sei anni per affidarli al medico di famiglia, come prevedeva la prima bozza del patto per la salute tra governo e regioni. In realtà con una media di circa mille assistiti in carico, già ora tutti i bambini dal primo al quattordicesimo anno potrebbero essere assistiti dal pediatra.

Continua a leggere…


Cos’è la febbre?

Pediatria di Libera Scelta

La comparsa di febbre nel bambino mette sempre in agitazione i genitori. Spesso si riesce ad aspettare poche ore o pochi minuti prima di alzare il telefono e chiamare con urgenza il pediatra. Probabilmente non troveremo mai il sistema perfetto per eliminare questa paura atavica della febbre dall’animo dei genitori. Potremo spiegare ogni volta che la febbre alta non fa venire la meningite, che le convulsioni febbrili non arrecano alcun danno al cervello del bambino, che la malattia non è tanto più grave quanto più è alta la temperatura, che la febbre non si abbassa con gli antibiotici, e così ancora altro, ma questo non cambierà mai l’ansia dei genitori dinanzi la febbre.

L’informazione da dare ai genitori deve essere sempre completa, mai contraddittoria, data con massima pazienza e secondo ciò che insegna la scienza medica.

Continua a leggere…


Vaccinazioni: le risposte alle domande più frequenti dei genitori

Pediatria di Libera Scelta

Malattie e vaccini.

E’ meglio avere la malattia naturale o effettuare la vaccinazione? Perché si vaccina contro malattie ormai scomparse in Italia? I vaccini sono sicuri? Sono efficaci?

Come arrivare ad una scelta consapevole, quali strumenti abbiamo a disposizione per scegliere tra vaccinare o non vaccinare? Per affrontare questi problemi con razionalità è necessario porre sul piatto della bilancia tutte e due le possibilità, confrontando serenamente e senza preconcetti i rischi ed i benefici di entrambe le scelte.

Continua a leggere…


« Precedenti  1 2 3 4 5