La Sesta Malattia (“febbre dei 3 giorni” o “exanthema subitum”)

Pediatria di Libera Scelta

La sesta malattia è una affezione piuttosto comune tra i 6 mesi e i 2 anni di età. E’ causata dall’Herpes Virus 6, ma quadri clinici simili possono essere provocati da altri virus della famiglia degli Herpes (il 7, l’8), e ciò spiega come mai la malattia si possa ripetere almeno altre 2 volte.

Il virus negli adulti non è evidente e può dar luogo a forme simil influenzali. Clinicamente la malattia è caratterizzata da 72 ore di febbre senza sintomi specifici.

Continua a leggere…


La Scarlattina

Pediatria di Libera Scelta

La scarlattina è un’infezione causata da un batterio streptococco del gruppo A, in grado di produrre una tossina che può causare l’eruzione cutanea da cui la scarlattina prende il nome. A differenza di rosolia, varicella, ecc. è l’unica malattia provocata da batteri e quindi suscettibile agli antibiotici. Non tutti i batteri streptococchi producono questa tossina e non tutti i ragazzi sono sensibili ad essa.

Continua a leggere…


E’ arrivato il caldo…. Occhio a dove tieni le medicine!

Medicina Generale, Pediatria di Libera Scelta

Con l’arrivo dell’estate aumenta il rischio di esporre i farmaci a temperature elevate e ai raggi ultravioletti, sottovalutando gli eventuali danni che questi agenti fisici possono provocare.

E’ quindi importante prestare particolare attenzione alle modalità di conservazione e di trasporto perché questi non subiscano danni che possano incidere sulla loro efficacia e sicurezza.

Continua a leggere…


Non vuoi far ammalare tuo figlio? Mettiti un cane in casa!

Pediatria di Libera Scelta

Uno studio scientifico pubblicato sulla prestigiosa rivista americana Pediatrics, effettuato presso l’Università finlandese di Kuopio dalla Dr. Eija Bergroth ha dimostrato che i bambini che avevano convissuto nel loro primo anno di vita con un animale domestico (meglio se un cane) presentavano un minor numero di infezioni.

La ricerca riguardava 397 bambini nati tra il Settembre 2002 e il Maggio 2005, di cui il 35% condividevano l’ambiente domestico con un cane e il 25% con un gatto. Al termine del primo anno di vita i “piccoli padroni” di un animale domestico presentavano il 44% di otiti in meno e avevano consumato il 29% in meno di antibiotici rispetto agli altri bambini. Questi risultati erano più evidenti per i possessori di un cane rispetto a chi aveva un gatto.   

Continua a leggere…


Malattia mani-piedi-bocca

Pediatria di Libera Scelta

La malattia mani-piedi-bocca è un’infezione virale relativamente comune che di solito inizia in gola. La malattia è più comunemente causata dal coxsackie A16, e si diffonde da persona a persona se si entra in contatto diretto con il muco del naso e gola, saliva, urina o feci di una persona infetta.   Continua a leggere…


Una buona notizia ..: i bambini di “Brandizzomedica” assumono meno antibiotici dei loro coetanei residenti nell’ASL TO4!

Pediatria di Libera Scelta

"Sedansia" per i Genitori

Il Servizio Farmaceutico dell’ASL TO4 ha fornito i dati del I trimestre 2012 sulle prescrizioni farmaceutiche dei Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta Scelta, da cui si evince che la popolazione pediatrica afferente alla Medicina di Gruppo Brandizzomedica ha un minor consumo di antibiotici rispetto agli altri bambini del Distretto di Chivasso ( -21,8%) e di quelli dell’ASL TO4 ( -15,8%). Se si analizzano i dati dei bambini piu’ piccoli (fascia di età 0-12 mesi) il dato diventa ancora piu’ eclatante: – 38,1% rispetto ai residenti di pari età nel Distretto di Chivasso, – 27,9% rispetto a quelli dell’ASL TO4.

Continua a leggere…


E’ meglio avere la malattia naturale o effettuare la vaccinazione? Perchè si vaccina contro malattie scomparse in Italia? I vaccini sono sicuri? Sono efficaci?

Pediatria di Libera Scelta

Come arrivare ad una scelta consapevole, quali strumenti abbiamo a disposizione per scegliere tra vaccinare o non vaccinare? Per affrontare questi problemi con razionalità è necessario porre sul piatto della bilancia tutte e due le possibilità, confrontando serenamente e senza preconcetti i rischi ed i benefici di entrambe le scelte.

Continua a leggere…


Fluoroprofilassi si? Fluoroprofilassi no? E se sì, da quando?

Pediatria di Libera Scelta

A partire dall’anno di vita è opportuno iniziare ad adottare delle buone misure di igiene orale al fine di prevenire le patologie della bocca e dei denti, prime fra tutte “la carie”. Vengono qui elencate alcune regole di semplice applicazione per una efficace prevenzione:

  • evitare di utilizzare ancora ciucci e biberon il cui uso protratto potrà arrecare danni allo sviluppo della normale occlusione dentale;
  • il latte potrà essere somministrato attraverso l’uso di una tazza. Non è consigliabile somministrare latte prima di dormire;
  • evitare assolutamente l’uso di ciucci o biberon intinti nello zucchero o nel miele.

Continua a leggere…


Contro i luoghi comuni e le paure irrazionali: le risposte della scienza alle domande più “gettonate” sui vaccini.

Pediatria di Libera Scelta

Domande frequenti: Vaccini.

Ecco l’elenco delle domande che solitamente i genitori si pongono e le relative risposte basate sulle attuali conoscenze scientifiche, nella speranza che queste possano aiutare a sedare l’ansia “da vaccinazione”:

Continua a leggere…


Quali sono attualmente i rischi per i nostri bambini di ammalarsi di una malattia come la poliomielite e la difterite, ormai scomparse nei Paesi sviluppati? Perché queste due vaccinazioni continuano ad essere praticate?

Pediatria di Libera Scelta

Sono due le malattie prevenibili con la vaccinazione eliminate nei Paesi sviluppati: la difterite e la poliomielite. Quando si parla di eliminazione di una malattia infettiva si intende l’assenza di casi in una popolazione. E’ cosa diversa dall’eradicazione, cioè la scomparsa dell’agente biologico che provoca una data infezione. Sino ad ora soltanto il vaiolo è stato eradicato, ed è per questo motivo che nessuno viene più vaccinato contro questa malattia. Sebbene la difterite e la poliomielite siano state eliminate nei Paesi sviluppati, esse sono ancora presenti in diverse parti del mondo.

Continua a leggere…